Norvegia: via libera della Commissione UE a normativa su black list dei siti di gioco non autorizzati

Via libera, al termine del regolare periodo di stand still, della Commissione Europea alla Nota di consultazione – Proposta di modifica della Prop 220 L (2020-2021) su una nuova legge sul gioco d’azzardo. Blocco DNS di siti Web che offrono giochi a distanza non autorizzati in Norvegia, inviato dalla Norvegia il 21 settembre scorso.

I punti principali della proposta presentata sono:

  • La Norwegian Gaming Authority (“NGA”) è autorizzata a ordinare agli ISP di implementare il blocco DNS dei siti Web che offrono giochi destinati al mercato norvegese senza autorizzazione, ai sensi della nuova legge sul gioco d’azzardo.
  • La NGA può emettere un tale ordine solo se costituisce una misura proporzionale nel caso specifico. Nella valutazione della proporzionalità, la NGA deve bilanciare gli interessi a favore dell’emissione di un’ingiunzione con altri interessi che sono interessati da tale ordine, compresi gli interessi del fornitore di servizi Internet e del proprietario del sito web, nonché le considerazioni sulla libertà di informazione e libertà di espressione.
  • Prima di poter emettere un ordine, la NGA deve stabilire che il Gambling Act è stato violato dimostrando che il sito web in questione offre servizi di gioco senza licenza in Norvegia e che l’offerta è rivolta al mercato norvegese, ad esempio utilizzando la lingua norvegese e moneta. Inoltre, prima di emettere un ordine di blocco del DNS, la Norwegian Gaming Authority avrebbe dovuto provare a contattare direttamente il fornitore di giochi. Se tale dialogo non ha esito positivo o la richiesta non riceve risposta, la NGA può emettere un ordine di blocco del DNS.
  • La NGA può determinare il contenuto e la forma della landing page, cioè la pagina che contiene informazioni che il sito web che l’utente ha cercato di contattare, è bloccato.

Secondo la legislazione nazionale norvegese, tutti i tipi di giochi al pubblico sono vietati senza una licenza concessa a condizioni specifiche previste dalla legge. La legislazione nazionale sul gioco mira a garantire che i servizi di gioco siano offerti in forme sicure e responsabili, al fine di ridurre al minimo i problemi sociali legati al gioco. Nonostante il divieto previsto dalla legislazione nazionale, esiste una notevole quantità di siti web di gioco destinati al mercato norvegese. La proposta mira a ridurre il volume dei giochi illegali in Norvegia, al fine di prevenire problemi di gioco e altre conseguenze negative dei giochi. Ciò corrisponde agli obiettivi principali della politica norvegese sul gioco, che sono prevenire attività di gioco problematiche e proteggere i giocatori vulnerabili, prevenire la criminalità e prevenire i profitti privati ​​dal gioco. La Norvegia ritiene che il progetto di misura soddisfi i criteri relativi all’interesse pubblico e alla proporzionalità e che pertanto la misura costituisca una restrizione giustificata alla libertà di stabilimento e alla libera prestazione di servizi dell’accordo SEE. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here