La International Tennis Federation bandisce a vita Joao Souza colpevole di match-fixing negli anni 2015-2019

Joao Olavo Soares de Souza del Brasile è stato bandito a vita e multato di 200.000 dollari dall’International Tennis Federation dopo essere stato dichiarato colpevole di partite truccate e corruzione. L’unità di integrità del tennis ha annunciato le sanzioni sabato dopo un’audizione all’inizio di questo mese a Londra. Il 31enne giocatore brasiliano era stato temporaneamente sospeso dal marzo dello scorso anno. Un’indagine condotta dall’integrità ha rivelato che tra il 2015 e il 2019, Souza è stato coinvolto nelle partite truccate nei tornei ATP Challenger e ITF Futures in Brasile, Messico, Stati Uniti e Repubblica Ceca. Il consigliere in udienza anticorruzione Richard McLaren ha ritenuto Souza colpevole delle accuse di non aver denunciato le tentate corruzioni, di non aver collaborato a un’indagine – inclusa la distruzione di prove – e di sollecitare altri giocatori a non fare del proprio meglio. Souza ha raggiunto il suo best ranking in singolo nell’aprile 2015, dove è arrivato alla 69 piazza del circuito. ac/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here