Jamma Magazine di aprile è on line

All’indomani della 25ma edizione di Enada Primavera nel numero di aprile di Jamma Magazine si tirano le fila di quella che potremmo definire la fiera dei fantasmi. Fantasmi derivanti da ombre, contraddizioni, inefficienze e incomprensioni. Enada, però, è stata anche l’occasione per mettere in vetrina le nostre eccellenze, alcune delle quali presenti nella nostra sezione Mercato.

 

E, mentre a Bruxelles si delineano nuovi interventi in materia di regolamentazione, in questo numero analizziamo l’operato delle nostre aziende on line, perchè mentre gli operatori italiani snobbano i social, il futuro di tutti i giochi passa proprio dal social e dal mobile gaming.

In questo numero viene poi affrontata la questione bitcoin: la moneta virtuale anonima utilizzata per entrare in quei Paesi dove il gioco d’azzardo on line è limitato. Una situazione borderline già bollata come “mercato grigio” di cui nessuno si occupa. Così come nessuno si occupa dei continui orrori ed errori dei politici, e non solo, che continuano a parlare di videopoker e di casinò continuando a screditare il settore. E, mentre il mondo dei giochi subisce la grande ipocrisia da parte dei media generalisti, c’è chi come la società Emmegierre si propone come capofila di un progetto di solidarietà che, se condiviso, potrebbe senza alcun dubbio dare un’immagine del settore completamente diversa.

Infine, capitolo a parte, è stato dedicato alla selezione dei nuovi concessionari per la conduzione della rete e degli apparecchi da intrattenimento. Chi sono i nuovi entrati e cosa cambierà nel mercato?

Questo e ancora molto altro nel 74° numero di Jamma Magazine.

Vi ricordiamo che Jamma Magazine è un periodico mensile che viene distribuito gratuitamente a tutti gli operatori del gioco e non solo.

Chiunque volesse ricevere il nostro servizio può inviare i recapiti per la spedizione all’indirizzo e-mail redazione@jamma.it