Gioco online, Danimarca, un giocatore online su sette continua a preferire i siti non autorizzati

Secondo la Danish Gambling Online Association (DOGA) un danese su sette continua a giocare su siti non in possesso di una licenza danese.

Il mercato del gioco online regolamentato in Danimarca è cresciuto del 20% nel 2014 e la transizione dal monopolio statale dalla società Danske Spil ad un mercato del gioco online competitivo è stato celebrato come un modello per altri paesi europei. Ma una nuova indagine della DOGA rivela che i siti autorizzati fuori della Danimarca continuano a godere di grande popolarità .

DOGA ha incaricato l’agenzia MyResearch di condurre un sondaggio sulle abitudini di gioco di 4.131 adulti danesi. L’indagine, condotta nell’arco di un paio di settimane tra aprile e maggio, ha rilevato che il 21% degli intervistati aveva scommesso online, mentre di poker on-line e giochi da casinò hanno una partecipazione pari all’8%.

Di questi giocatori d’azzardo online, il 14% ha frequentato un sito non possesso di una licenza danese. Le scommesse sportive rivelano il tasso di partecipazione internazionale più basso (8%), mentre il casinò il 23% e il poker il 27%. I siti di scommesse sportive a livello internazionale con licenza cattuno il 10% della spesa gioco d’azzardo online totale, salendo al 17% per il casinò e il 19% per il poker.

Il sondaggio ha rilevato che i danesi che frequentavano questi siti sono più giovani e molto spesso donne, più di quelli che hanno giocato esclusivamente su siti danesi.

In media, i giocatori che frequentano un sito estero spendono DKK 2.863 (US $ 426) al mese , quasi cinque volte la somma spesa dei giocatori su siti danesi. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here