Giochi, Gregorini (assessore Pavia): “Licenze slot in città scadono nel 2022. Dopo quella data il 95% delle autorizzazioni non potrà essere prorogata”

“Tutte le autorizzazioni delle slot in città scadono nel 2022. Questo significa, in applicazione della legge regionale 8 del 2013, che dopo quella data il 95% delle autorizzazioni non potrà essere prorogata: sono solo due i locali che non rientrano nel limite dei 500 metri dai luoghi sensibili”. Lo ha detto l’assessore al commercio Angela Gregorini al convegno Pavia in gioco in cui il Comune ha presentato i dati del censimento di locali e slot in città e i frutti del lavoro di sensibilizzazione nelle scuole. “Dal 2014 ad oggi – spiega Gregorini – abbiamo aderito al manifesto dei sindaci contro il gioco di Avviso pubblico, limitato gli orari di gioco (si può giocare solo dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 18:00 alle 23:00), fatto il censimento dei luoghi sensibili, realizzato il progetto Quartieri No Slot per aiutare i bar ad avere una clientela sufficiente a sopperire al mancato introito delle slot e animare i quartieri, e fatto sensibilizzazione e formazione nelle scuole”. “Abbiamo mappato anche i luoghi sensibili per i quali la legge impone distanze minime dalle slot: ci sono 39 luoghi sensibili entro 500 metri dalle slot, 17 scuole, 14 chiese, un oratorio, 2 ospedali, 2 impianti sportivi e 1 centro giovanile e dei 72 bar con slot solo 2 sono fuori dalla fascia di protezione: per questo lavoriamo con loro per aiutarli a togliere gli apparecchi”, ha concluso. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here