Giochi, bilancio GdF Chieti Gennaio-Maggio 2017: nel mese scorso, sequestrate 4 slot machine

A Chieti, presso la caserma “Fin. Mario Tacconelli”, sede del Comando Provinciale, è stato celebrato il 243°Anniversario della Fondazione del Corpo della Guardia di Finanza. In tale contesto è stato reso noto il consuntivo dell’attività operativa delle Fiamme Gialle teatine nel periodo gennaio-maggio 2017. Nell’ambito del contrasto al gioco illegale sono stati effettuati svariati controlli per constatare la regolarità del prelievo fiscale previsto in materia di giochi e scommesse, essenzialmente verificando il corretto funzionamento degli apparati del videogioco e per l’accettazione delle scommesse, a tutela, oltre che della fiscalità dei giochi, anche degli operatori, nonché dei consumatori finali a fronte di proposte di gioco illegali, prive di alcuna garanzia. I sistemi di frode più ricorrenti attengono l’alterazione di software e hardware finalizzata ad una incompleta od omessa comunicazione telematica dei dati degli apparecchi da gioco. Proprio al termine di uno di questi controlli, nel mese scorso, le Fiamme Gialle teatine hanno sequestrato 4 slot machine, risultate alterate mediante l’utilizzo di una scheda aggiuntiva che agiva in sostituzione di quella ufficiale. Dal 2012 la Guardia di Finanza, d’intesa con l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, concorre nell’attività di contrasto ai fenomeni di gioco minorile. cdn/AGIMEG