Giochi, Australia: stop a pubblicità di giochi e scommesse su strade, mezzi pubblici ed entro 150 metri dalle scuole

Lo Stato australiano di Victoria è pronto a introdurre il divieto di pubblicità di giochi d’azzardo sui cartelloni stradali, sui trasporti pubblici ed entro 150 metri da tutti gli istituti scolastici. All’esame anche un divieto analogo riguardante le scommesse. Il ministro dello Stato per il regolamento del gioco, Marlene Kairouz, ha affermato che i cambiamenti sarebbero stati introdotti nell’ambito del regolamento del Gambling Bill 2017. Il divieto di pubblicità è stato pensato per proteggere i cittadini più vulnerabili, in particolare i bambini in età scolastica, e si applica a tutta la pubblicità sui trasporti pubblici, sulle strade, sulle infrastrutture associate e a 150 metri dalle scuole. L’obiettivo è affrontare le preoccupazioni della comunità per quanto riguarda la proliferazione della pubblicità di gioco nello Stato di Victoria: recenti studi evidenziamo come il 75% dei bambini di età compresa tra 8 e 16 anni ritenga che il gioco d’azzardo sia una parte normale dello sport. Il 66% conosce inoltre il nome di almeno un bookmaker. “I ragazzi dovrebbero essere in grado di andare a scuola e tornare a casa senza essere bombardati dalla pubblicità delle scommesse”, ha spiegato Kairouz. “Questo disegno di legge limiterà la pubblicità del gioco d’azzardo negli spazi pubblici, proteggendo i giocatori e altri gruppi vulnerabili nella nostra comunità”. cr/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here