Gamenet, lanciato prestito obbligazionario senior garantito non convertibile da 225 milioni

Gamenet ha lanciato un’offerta di un prestito obbligazionario senior garantito non convertibile per un importo complessivo in linea capitale pari a 225 milioni, con scadenza nel 2023, riservato a investitori qualificati. “Le Nuove Obbligazioni – ha comunicato la società – saranno quotate presso uno o più sistemi multilaterali di negoziazione in Italia e/o nell’Unione Europea e le condizioni definitive della suddetta offerta, determinate successivamente all’esito dell’attività di bookbuilding, saranno comunicate dalla Società non appena disponibili. I proventi derivanti dall’emissione delle Nuove Obbligazioni, al netto dei relativi costi che saranno sostenuti per tale emissione, saranno utilizzati dalla Società per finanziare una parte della componente del prezzo dovuto dalla Società alla data di completamento dell’acquisizione del 100% del capitale sociale di GoldBet S.r.l., come da contratto vincolante sottoscritto con GoldBet Sporwetten GmbH in data 24 luglio 2018 pari a 265 milioni euro”. “In attesa del perfezionamento dell’Acquisizione, la cui data di completamento è prevista tra la fine del mese di settembre e l’inizio del quarto trimestre 2018, i proventi derivanti dall’emissione delle Nuove Obbligazioni saranno depositati su un conto vincolato di titolarità della Società, gestito da Deutsche Bank AG, London Branch, in qualità di Escrow Agent, e costituito in pegno in favore di The Law Debenture Trust Corporation p.l.c., in qualità di Banca Fiduciaria, per conto dei portatori delle Nuove Obbligazioni. Tali proventi saranno resi disponibili alla Società al completamento dell’Acquisizione, previo completamento di determinate formalità. Subordinatamente al completamento dell’Acquisizione – aggiunge la società in una nota -, è stata incrementata da Euro 30 milioni a Euro 50 milioni la linea di credito di tipo revolving inizialmente concessa alla Società e a Gamenet S.p.A. da Intesa Sanpaolo S.p.A. e UniCredit S.p.A., in qualità di banche finanziatrici originarie, ai sensi del contratto sottoscritto, inter alios, da Banca IMI S.p.A., in qualità di Arranger e UniCredit Bank AG, Milan Branch, in qualità di Banca Agente, in data 23 aprile 2018. Ai fini dell’operazione di emissione delle Nuove Obbligazioni, il Consiglio di Amministrazione della Società ha inoltre approvato un documento d’offerta preliminare denominato “Preliminary Offering Memorandum” che descrive, inter alia, la Società e i termini e le condizioni delle Nuove Obbligazioni e fornisce le seguenti principali informazioni che non sono state messe a disposizione del pubblico
prima d’ora”. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here