Francesco Legnaro (poker manager Vincitù Group): “Sono orgoglioso di far parte di questo gruppo, la prima tappa del VPoker Challenge sarà spettacolare”

Le grandi manovre sono già in corso da un po’: fervono infatti i preparativi per il lancio del progetto V-Poker che partirà il prossimo 15 novembre a Nova Gorica con il suo primo appuntamento Live, il torneo VPoker Challenge presso il Casinò Perla, da 100mila GRT di partenza. A settembre, e per tutti i 2 mesi che precedono il torneo Live, tantissime saranno le opportunità online, che il Gruppo Vincitù, grazie anche ai nuovi poker manager Francesco Legnaro e Stefano Schiano e alla supervisione del direttore generale Giuseppe Calicchio, proporrà quotidianamente per permettere a quanti più players possibili di essere presenti e quindi partecipare alla tappa live di novembre. Di tutto questo ne parla Francesco Legnaro:

Per te è un periodo carico di impegni in vista della tappa inaugurale del progetto VPoker, il torneo VPoker Challenge. Proprio per questo ci dici cosa ti ha spinto ad accettare l’offerta del Gruppo Vincitù e cosa differenzierà questo progetto dagli altri che si organizzano attualmente nel circuito pokeristico…

“Ho accettato la proposta del Gruppo VinciTu’ perché mi sono accorto sin dalle prime riunioni che è un gruppo solido formato da professionisti seri, che ha tanta voglia di crescere anche nell’ambito del poker live e online e che sopratutto mi da la possibilità di confrontarmi quotidianamente e in maniera diretta con la proprietà, ma di interagire anche con tutti gli altri collaboratori dal primo all’ultimo. Questa è una delle cose che più mi è piaciuta e che mi ha fatto sentire subito parte integrante di un progetto ben definito. Purtroppo, negli altri circuiti e gruppi in cui ho lavorato fino ad oggi, non è sempre stato così, ed essere considerato una sorta di “semplice numero” non mi andava più bene.”

Sei diventato quindi da qualche mese poker manager del Gruppo Vincitù, quali sono gli obiettivi che ti sei prefissato di raggiungere con questo progetto V-POKER?

“Avevo bisogno di nuovi stimoli e ho tanta voglia di prendermi soddisfazioni, anche dal punto di vista personale, professionale e di visibilità. Ero stanco di lavorare quasi nell’ombra, e quindi l’idea di propormi come poker manager di un gruppo importante agli occhi del circuito italiano è stata la leva fondamentale per farmi protendere per il si a questo progetto. Sono orgoglioso di aver ricevuto l’offerta di assumere questo ruolo all’interno di un gruppo così importante, e che tra le altre cose opera e sviluppa il suo business in Italia, in maniera legale. Proprio per questo sto mettendo tutto l’impegno possibile e la mia professionalità per riuscire a creare un qualcosa di nuovo e che possa appassionare sempre più player. Colgo l’occasione di ringraziare il Presidente Saviano, che mi ha voluto nel suo staff e che crede fortemente nel progetto V-Poker.”

Sei molto conosciuto nell’ambito del circuito pokeristico, secondo te il Poker sia live che online che tipo di momento sta vivendo e secondo te cosa bisognerebbe fare per rivitalizzare tutto il comparto?

“In questo momento penso che il circuito pokeristico è affollato da tanti tornei e i giocatori di conseguenza non sanno più neanche a quali partecipare. Secondo me noi addetti ai lavori, dobbiamo impegnarci per creare Format dove il giocatore finale possa sentirsi coinvolto a 360°, sia online che live, e soprattutto essere tranquillo per quel che riguarda la serietà e la gestione dei garantiti. E’ questo l’obiettivo primario che mi sono posto come una sorta di mantra da quando ho accettato l’offerta di diventare poker manager del Gruppo Vincitù e di conseguenza di partire con l’organizzazione del progetto V-Poker.”

In conclusione, puoi anticiparci qualcosa rispetto a quello che dobbiamo aspettarci per questa prima attesissima tappa del V-Poker challenge del prossimo novembre?

“Per la prima tappa posso dire che c’è già un buon livello di apprezzamento rispetto alla nostra proposta di torneo: infatti a 24 ore dalla pubblicazione ufficiale dell’evento V-Poker Challenge, mi stanno arrivando già tantissimi messaggi e mail per chiedermi informazioni, complimentarsi e capire dove vogliamo arrivare. Per adesso posso assicurare che a novembre avremo tanti giocatori che ormai mi conoscono da tempo e che quindi sarà un fine settimana spettacolare con tante sorprese che cercheremo di svelare piano piano nel periodo di avvicinamento alla tappa del prossimo novembre. Per il futuro vogliamo arrivare molto in alto, questo è poco ma sicuro.” cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here