Eurovision Song Contest: Italia con Ermal Meta e Fabrizio Moro, vittoria a 15 volte la scommessa su Snai

Tutto pronto per la finale della 63esima edizione dell’Eurovision Song Contest, la gara canora più importante d’Europa che domani sera vedrà sul palco di Lisbona Ermal Meta e Fabrizio Moro. I vincitori del Festival di Sanremo sono stati scelti con la canzone “Non mi avete fatto niente” per rappresentare l’Italia, approdata direttamente in finale insieme a Germania, Regno Unito, Francia, Spagna – le cosiddette “Big Five” – e al Portogallo, che organizza l’evento.
Scommesse su Cipro e Israele – L’Italia ha conquistato l’edizione del 1964 con Gigliola Cinquetti, ma non vince dal 1990, quando a trionfare fu Toto Cutugno: il successo di Ermal Meta e Fabrizio Moro vale 15 volte la scommessa per i quotisti SNAI, che piazzano in cima alla lavagna dei favoriti, a 2,00, Eleni Foureira, la cantante di origine albanese che rappresenta l’isola di Cipro. Secondo posto per l’israeliana Netta Barzilai, quotata a 4,50, mentre il duo elettropop francese Madame Monsieur vale 10. L’italo svedese Benjamin
Ingrosso si gioca a 12, con il violinista bielorusso Alexander Rybak (in gara per la Norvegia) e il tedesco Michael Schulte entrambi a 15 volte la posta. Si sale a 25 per il successo dell’australiana Jessica Mauboy o dell’estone Elina Netšajeva, con i bulgari Equinox a 30 e il duo spagnolo Alfred & Amaia a 35. Vale 50 la vittoria degli ucraini Aws, dell’austriaco Cesár Sampson, della finlandese Saara Aalto e del danese Rasmussen. Poche chance per l’olandese Waylon e la cantante britannica SuRie, entrambi a 100 come i padroni di casa del Portogallo, Cláudia Pascoal feat. Isaura. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here