Coronavirus, bookmakers scatenati sulle Olimpiadi di Tokyo 2020. La possibilità che sia italiano il primo atleta a rinunciare ai Giochi offerta a 3,50

Le voci di un possibile annullamento o rinvio, a causa dell’epidemia di Coronavirus, dei XXXII Giochi Olimpici che si terranno a Tokyo tra luglio ed agosto prossimi, ha scatenato i bookmakers d’oltremanica. Il CEO di Tokyo 2020 Yoshiro Mori, ha dichiarato che: “Per quanto riguarda il coronavirus circolano voci irresponsabili, ma vorrei chiarire che non stiamo pensando di posticipare o annullare i Giochi. Vorremmo coordinarci con il governo nazionale e agire in modo calmo”. Nonostante questo i bookmakers offrono una quota di 5,50 sulla possibilità che i prossimi Giochi Olimpici possano essere annullati o posticipati. Ma ci sono anche le quote sulla nazione di appartenenza del primo atleta che rinuncerà ufficialmente a partecipare ai giochi per via del Coronavirus. Al primo posto la Corea del Sud (quota 1,80), seguita da Taiwan (2,10) e Filippine (2,10). Seguono India (2,30) e Australia (2.30) e Vietnam (2,30). Al sesto posto la prima nazione europea la Germania (2,30). La possibilità che sia italiano il primo atleta a rinunciare alle prossime Olimpiadi viene offerta a 3.50, quota che ci piazza all’undicesimo posto in questa speciale classifica. Curioso il fatto che la Cina, paese da dove è partita il virus che sta spaventando il mondo, si trovi solo al 15° posto con una quota di 3,80. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here