Comune di Formigine (MO) impone chiusura a sala scommesse per violazione del distanziometro

Il Comune di Formigine, in provincia di Modena, ha emesso un’ordinanza che impone la chiusura definitiva di una sala scommesse che violava la normativa del distanziometro. La legge regionale dell’Emilia-Romagna prevede una distanza minima di 500 metri dai cosiddetti luoghi sensibili e per gli esercizi ad una distanza inferiore è previsto un tempo di 6 mesi per adempiere al nuovo regolamento. Il locale in questione è a 250 metri da una chiesa ed aveva ricevuto la prima notifica nello scorso aprile, dunque ora è scattata la chiusura a titolo definitivo dell’attività. ac/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here