Arjel: nuovo spot per mettere a nudo il gioco illegale

La Francia sta intensificando la campagna contro gli operatori del gioco online che non hanno una licenza dell’Arjel, ente regolatore del mercato transalpino. La nuova iniziativa è uno spot televisivo che mette in luce la vulnerabilità dei giocatori che preferiscono i siti al di fuori dei confini .fr. Una serie di attori, messi letteralmente a nudo, cercano di nascondersi coperti solo da un pallone, un cappellino da baseball e pochi altri indumenti, senza riuscire nel loro scopo. Un taglio ironico quindi, con il quale l’Arjel tenta di sensibilizzare scommettitori e soprattutto i giocatori di poker online, in fuga verso altri siti e in cerca di condizioni economiche più interessanti. Il problema di fondo sta però nel prelievo fiscale elevato (molti operatori italiani lamentano lo stesso problema), che arriva ad una media del 2% su ogni piatto del cash game, percentuale assente nelle partite online dei siti senza licenza. La speranza per l’Arjel è che l’iniziativa possa avere maggiore efficacia dell’oscuramento di tutti quei siti inseriti nella black list, un ostacolo facile da superare.  cz/AGIMEG

Ecco il video http://www.youtube.com/watch?v=l6t4J71FmzE