A Bellinzona (Svizzera), associazione GAT-P impegnata nella prevenzione del gioco patologico

A Bellinzona, capitale del cantone svizzero del Ticino, si è chiuso in positivo il bilancio d’attività 2017 del Gruppo Azzardo Ticino – Prevenzione (GAT-P) che ha visto l’Associazione impegnata nell’ambito della prevenzione del gioco patologico. Novità significativa per il 2018 è il cambio al coordinamento: Anna-Maria Sani lascia il posto a Sara Palazzo. “Ci impegneremo per ampliare la gamma dei nostri canali mediatici per divulgare sempre di più informazioni mirate attraverso social media come Facebook, Instagram o Twitter”, ha detto Sara Palazzo. Il GAT-P affronta il tema del gioco patologico anche con dei corsi di formazione che interessano molti profili professionali. “Quest’anno abbiamo formato in totale 503 persone, di cui 460 nell’ambito della formazione continua e 43 persone nella formazione quadri”, continua Palazzo. “Un approccio interessante, sul quale prossimamente investiremo, è quello della peer education ovvero il passaggio delle informazioni tra pari”, ha concluso. cdn/AGIMEG