Giochi, USA: Millennials snobbano lotterie, solo il 30% ha acquistato un biglietto nel 2016

Solo un terzo dei Millennials statunitensi, di età compresa fra 18 e 29 anni, ha acquistato un biglietto della lotteria lo scorso anno. E’ questo l’allarme lanciato dall’industria del gioco d’azzardo a stelle e strisce, preoccupata dal fatto che i giochi numerici stiano perdendo anno dopo anno il proprio appeal sulla fascia più giovane della popolazione. Il paradosso è che mentre le vendite complessive dei biglietti della lotteria sono aumentate del 9 per cento lo scorso anno rispetto al 2015, il numero dei Millennials è sceso del 30%, un dato che ha allarmato in prospettiva futura gli operatori del settore, per un mercato che genera 80 miliardi di dollari l’anno. Solo un terzo degli americani di età compresa tra 18-29, infatti, ha detto di aver giocato almeno una volta alla lotteria nel 2016, rispetto al 61 per cento per quelli di età compresa tra 50-64 anni, secondo un recente sondaggio.  “La maggior parte dei Millennials non ha voglia di aspettare due giorni per vedere se hanno vinto il Powerball”, ha detto Charles McIntyre, direttore esecutivo della Lotteria del New Hampshire. “La nuova generazione di giocatori della lotteria è cresciuta con la tecnologia e l’approccio di fare acquisti e giocare in modo diverso”, ha detto Paula Otto, responsabile della Virginia Lottery. Negli USA le lotterie forniscono più di $ 20 miliardi l’anno per i programmi degli Stati tra cui l’istruzione e il welfare. lp/AGIMEG

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here