Cina, giro di vite sul gioco d’azzardo: nel 2019 chiusi 30 siti di operatori esteri

La polizia cinese di Yantai, nella provincia orientale dello Shandong, è stata impegnata nella repressione di oltre 30 piattaforme impegnate nel gioco d’azzardo all’estero quest’anno. Inoltre, il ministero della Pubblica sicurezza cinese ha segnalato 15 casi di pagamenti illegali su piattaforme online per un importo complessivo di 54 miliardi di yuan (7,73 miliardi di dollari). ac/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here