Roma, Tar Lazio accoglie istanza cautelare contro divieto accensione apparecchi per “prevenire pregiudizi irreversibili”

Il Tar Lazio (Sezione Seconda), in attesa della trattazione collegiale in Camera di Consiglio del prossimo 8 gennaio 2020, ha accolto l’istanza cautelare di una sala giochi di Roma contro il divieto di funzionamento di tutti gli apparecchi di intrattenimento con vincita in denaro Awp. I giudici hanno evidenziato che “premesso che funzione del decreto cautelare non è quella di anticipare il giudizio, ma solo quella di prevenire pregiudizi irreversibili, tali che non possano essere evitati nemmeno dalla misura cautelare collegiale; dato atto che, a questi fini, la gravità del danno va valutata con una ragionevole comparazione degli effetti che il provvedimento cautelare produce sui contrapposti interessi delle parti” e considerando “sussistenti i presupposti dell’estrema gravità ed urgenza”, viene concessa “la misura cautelare richiesta con effetti sino e non oltre la data della camera di consiglio utile dell’8 gennaio 2020, nel cui contesto potranno essere assunte le eventuali determinazioni collegiali idonee alla definizione del giudizio”. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here