Bologna, due agenzie scommesse chiuse da dicembre si rivolgono al Tar. Udienza rinviata al 22 aprile: “Al momento nessun danno”

Il Tar Emilia Romagna rinvia al 22 aprile le richieste – avanzate da due agenzie di scommesse – di sospendere le ordinanze di chiusura emesse dal Comune di Bologna. I provvedimenti del Comune risalgono a dicembre, quindi a un periodo antecedente all’emergenza legata al coronavirus. “Ad un primo esame della causa, non pare sussistere alcun pregiudizio connotato da attualità e particolare gravità derivante dagli atti impugnati, tenuto conto dell’avvenuta fissazione a breve della camera di consiglio di trattazione collegiale dell’istanza cautelare e delle adottate misure emergenziali di chiusura di tutte le attività di sale giochi e/o scommesse derivanti dall’epidemia da COVID-19 in corso” scrive il Presidente facente funzioni nei due decreti. rg/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here