UK: primo semestre 2019 in calo per William Hill a causa della riduzione puntata massima nelle Fobt e degli investimenti negli Usa

Profitto operativo rettificato in calo per William Hill nel primo semestre 2019, a causa della riduzione della puntata massima sui terminali di scommesse a quota fissa (FOBT) nel Regno Unito (passata da 100 a 2 sterline) e per i costi associati all’espansione negli Stati Uniti. Le entrate nette per i sei mesi fino al 2 luglio 2019 sono ammontate a 880,2 milioni di euro. L’utile prima delle imposte è sceso del 33% su base annua da £ 96,3 milioni a £ 50,8 milioni, mentre l’utile rettificato nel periodo dalle attività continue è passato da £ 78,1 milioni a £ 47,0 milioni. L’utile rettificato nel primo semestre è sceso da £ 82,6 milioni a £ 47,0 milioni. La vendita al dettaglio rappresenta il 48% dei ricavi complessivi, ma in calo del 12% su base annua. Le entrate nette delle scommesse sportive online sono scese del 7% a 152,4 milioni di sterline. “Nella vendita al dettaglio abbiamo preso la dura decisione di annunciare un processo di consultazione sulla proposta chiusura di circa 700 negozi per proteggere il futuro a lungo termine del business in seguito all’introduzione del limite di puntata di £ 2 per le Fobt”, ha dichiarato l’amministratore delegato di William Hill, Philip Bowcock. lp/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here