SUPER GREEN PASS anche in sale giochi, sale scommesse e sale bingo

Il Super Green Pass potrebbe presto vedere la luce, soprattutto se proseguirà a salire la curva dei contagi. Lunedì 22 o più probabilmente martedì 23, il presidente del Consiglio Mario Draghi vedrà i rappresentanti delle Regioni, con i Governatori che spingono per ottenere la “doppia versione” del certificato verde.

“Molto probabilmente a dicembre ci sarà una sorta di “Super Green Pass, che vuol dire non penalizzare i non vaccinati, ma premiare i vaccinati”, ha dichiarato il Ministro della Pubblica Amministrazione Renato Brunetta.

Il tampone farà accedere ai posti di lavori ed ai servizi non essenziali. In pratica non sarà più ammesso il Green Pass derivato da un tampone antigenico o molecolare per avere accesso a molte attività.

presidente Consiglio dei Ministri

Non dovrebbe cambiare niente per prendere un treno ad alta velocità o un aereo. Ci sarebbe la volontà di estendere il Green Pass ai trasporti (autobus e metro) ma rimane il grande scoglio dei controlli.

Novità invece per l’accesso a molte attività. Il Super Green Pass, che sarà rilasciato solo a chi è vaccinato o guarito dal Covid-19, permetterà invece di avere accesso a bar e ristoranti, palestre, piscine, teatri, cinema, stadi, discoteche, musei, mostre, sale giochi, sale scommesse e sale bingo. Insomma in questa attività non si potrà più entrare con il Green Pass da tampone.

Proseguono comunque i controlli delle forze dell’ordine nelle sale gioco e sale scommesse, controlli che finora hanno accertato delle irregolarità riguardanti proprio il possesso della certificazione verde da parte degli utenti o dei titolari delle attività di gioco. sb/AGIMEG

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here