ADM: deliberato Piano pluriennale di investimenti per il triennio 2019-2021 per un importo complessivo di 246 milioni di euro

L’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha deliberato il Piano pluriennale degli investimenti per il triennio 2019-2021, per un importo complessivo di spesa stimato pari a circa € 246 milioni. La quota di spesa quantificata per l’anno 2019 è pari a circa € 80 milioni, la cui copertura è assicurata dalle somme previste nel budget economico 2019 approvato dal Comitato di gestione

Il Piano degli investimenti ADM per il triennio 2019-2021 è articolato nelle seguenti macroaree: Evoluzione del sistema informativo: i progetti riguardano le attività progettuali a contenuto ICT finalizzate a favorire la definizione di soluzioni integrate tra le diverse applicazioni informatiche, per migliorare la qualità complessiva del servizio telematico. In particolare, sono ricomprese le attività inerenti all’innovazione del patrimonio informativo, al fine di sviluppare ulteriormente la digitalizzazione dei processi doganali, migliorare la comunicazione istituzionale, incrementare l’efficienza interna, ottimizzare i costi di gestione del personale. I progetti comprendono, inoltre, le attività inerenti l’innovazione e lo sviluppo del sistema informatico di ausilio alle attività istituzionali in materia di giochi e di tabacchi, nonchè quelle finalizzate a potenziare i servizi on-line di comunicazione e supporto agli utenti interni ed esterni e a ottimizzare i servizi e i costi di gestione del personale.

Per quanto riguarda il comparto dei giochi, si punta a potenziare i sistemi informatici preposti all’esercizio delle funzioni istituzionali in materia di giochi e di tabacchi (Apparecchi da divertimento e intrattenimento, Sistema per il gioco a distanza, Sistema per il gioco del bingo, Sistema per i giochi numerici a totalizzatore nazionale, Giochi ippici e sportivi, Gioco del lotto e lotterie, Gestione delle concessioni e degli adempimenti dei concessionari dei giochi, Sistema accise tabacchi, Sistema dei controlli per monopoli, Sistema amministrativo e tributario, Business intelligence per giochi, tributi tabacchi/accise e analisi strategica, Datawrehouse e business intelligence per il sistema dei controlli).

APPARECCHI DA INTRATTENIMENTO: Gli investimenti saranno pari a 3,5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019-2020-2021, per un totale di 10,5 milioni. Le attività del progetto sono rivolte, nello specifico, alla predisposizione e implementazione di adeguati strumenti tecnologici e informatici, indispensabili per la conduzione della rete telematica, che prevede, in particolare: accertamenti tecnici/ispettivi degli apparecchi da gioco e degli apparati multimediali (comunemente noti come “totem”), effettuati in collaborazione con le forze di polizia e/o con l’autorità giudiziaria; il sistema di gestione e di controllo degli apparecchi da divertimento e intrattenimento; la securizzazione tramite utilizzo di smart-card delle “New Slot” (cosiddette AWP, di cui all’art. 110, comma 6, lettera a), del T.U.L.P.S.) e la controllabilità a distanza degli apparecchi comma 7 del T.U.L.P.S.; la verifica post-certificazione, le attività ispettive in esercizio e le attività di audit sugli organismi affidatari delle verifiche di conformità, nonché la gestione e il controllo, dei sistemi di gioco e dei giochi VLT di cui all’art. 110, comma 6, lettera b), del T.U.L.P.S.; la gestione ed il controllo dei servizi a supporto del processo di certificazione degli apparecchi da divertimento ed intrattenimento di cui all’art. 110 comma 6, lettera a) e lettera b) del T.U.L.P.S., a disposizione degli organismi affidatari delle relative verifiche di conformità. Le finalità di tali strumenti sono quelle di sviluppare il gioco e consentire al settore sostenibili condizioni economico-finanziarie, con conseguente sostegno del livello del gettito erariale, nonché per la promozione del gioco sicuro e conseguente contrasto al gioco illegale. In particolare, le attività progettuali riguardano lo sviluppo di ulteriori funzionalità inerenti ai processi amministrativi, al sistema di controllo e di calcolo delle imposte dovute all’erario (PREU e ISI), alla gestione dei dati relativi agli iscritti all’Elenco dei soggetti (RIES) di cui all’articolo 1, comma 533, della legge n. 266/2005, come sostituito dall’articolo 1, comma 82, della legge 13 dicembre 2010, n. 220, agli strumenti di securizzazione degli apparecchi senza vincita in denaro (Tag RFID) e di monitoraggio dei giochi e dei sistemi di gioco VLT.

I benefici attesi dal progetto riguardano: l’automazione di processi amministrativi per la gestione di tutte le tipologie di apparecchi con e senza vincita in denaro, previsti dall’art. 110 del T.U.L.P.S. (comma 6a, comma 7, nonché sistemi di gioco VLT) anche attraverso l’ausilio di servizi telematici esposti agli operatori del comparto apparecchi da intrattenimento, ivi inclusi gli Organismi di Verifica accreditati; l’implementazione e gestione dei sistemi di controllo riferiti alle tipologie di apparecchi con vincita in denaro di cui all’art. 110, comma 6, del T.U.L.P.S. (comma 6a e sistemi di gioco VLT); la realizzazione ed evoluzione di sistemi di monitoraggio che consentano: la verifica della conduzione della rete
telematica da parte dei concessionari; la determinazione delle imposte dovute (PREU e ISI) nonché del canone di concessione in corrispondenza di ciascun periodo contabile; l’adeguamento delle applicazioni alle nuove prescrizioni normative, nonché ai requisiti di sicurezza ed accessibilità; la realizzazione ed evoluzione dei sistemi di securizzazione ed identificazione elettronica previsti per le tipologie di apparecchi con e senza vincita in denaro di cui all’art. 110, commi 6 e 7 del T.U.L.P.S.; la realizzazione ed evoluzione del sistema di abilitazione al gioco attraverso la tessera sanitaria previsto per le tipologie di apparecchi con vincita in denaro di cui all’art. 110, commi 6 del T.U.L.P.S.; il supporto agli Uffici dell’Agenzia, forze di polizia ed autorità giudiziaria, nelle forniture dati per attività di accertamento su tutte le tipologie di apparecchi da intrattenimento, schede di gioco, apparati multimediali, nonché sistemi di gioco VLT, al fine di contrastare il gioco illegale.

GIOCO A DISTANZA: Gli investimenti saranno pari a 760 mila euro per ciascuno degli anni 2019-2020-2021, per un totale di 2,28 milioni di euro. In tale ambito, vengono inoltre supportati i processi dell’Agenzia finalizzati alla creazione e gestione dell’Anagrafe dei conti di gioco (ACG) con lo scopo di presidiare e controllare l’attività di gioco a distanza garantendone la regolarità e la tutela dei giocatori, nonché il monitoraggio ed il controllo da parte degli Uffici dell’Agenzia. L’obiettivo prevede la predisposizione e l’evoluzione di strumenti informatici di supporto alla gestione del Sistema di controllo del gioco a distanza e del Sistema amministrativo. Tali sistemi comprendono le attività finalizzate al controllo del corretto svolgimento del gioco online, le applicazioni amministrative per la gestione del flusso autorizzatorio all’esercizio del gioco integrati con il protocollo informatico e NSD ed i sistemi di monitoraggio e segnalazioni delle anomalie riscontrate sui dati di gioco/concessionari. Altresì, il progetto prevede la realizzazione di una soluzione informatica integrata che tramite adeguamenti e miglioramenti del sistema riesca a semplificare ulteriormente le attività dell’Agenzia e incrementare l’efficienza dei controlli e il presidio del settore. Inoltre, la soluzione comprende i servizi di supporto erogati in relazione ai collaudi tecnici delle piattaforme/giochi a distanza e alla verifica dei sistemi di gioco (in esercizio) dei concessionari.

I benefici attesi dal progetto sono i seguenti: Per il sistema di controllo e di supporto ai giochi di abilità a distanza; continuità ed efficienza del sistema di controllo del gioco a distanza, ottimizzando le prestazioni e garantendo l’affidabilità e scalabilità dei sistemi; ottimizzazione dei flussi amministrativi al fine di ridurre la documentazione cartacea (smaterializzazione dei processi), anche con l’utilizzo della PEC e la conservazione su sistema documentale delle pratiche; tempestività degli adeguamenti dei sistemi in base alle variazioni della normativa e prassi
vigente; supporto strutturato e continuo a tutti i soggetti coinvolti e rispondenza delle funzionalità disponibili alle esigenze dei diversi utenti autorizzati (dipendenti dell’Agenzia, concessionari autorizzati, enti di verifica), ciascuno per gli ambiti di propria competenza; sistematicità e incremento del grado di efficacia dei controlli sui concessionari effettuati in base alle funzioni di verifica dei dati contabili ed amministrativi del gioco e alle segnalazioni di anomalie al fine di garantire la tutela dei giocatori e la trasparenza del gioco. Per l’anagrafe dei conti di gioco semplificazione e ottimizzazione dei processi amministrativi per la gestione dell’Anagrafe dei conti di gioco e il controllo degli adempimenti a cui sono tenuti i concessionari GAD e i giocatori; gestione automatizzata, tracciamento e controllo sui dati trasmessi tramite protocollo di comunicazione dai concessionari (PGAD); tutela dei giocatori e trasparenza del gioco, attraverso il costante monitoraggio e presidio del settore del gioco a distanza; adeguamento tempestivo alle modifiche normative e regolamentari; ottimizzazione delle prestazioni, affidabilità e scalabilità dei sistemi; incremento dell’efficacia dei controlli sulla gestione dei conti di gioco da parte dei concessionari e dei giocatori; garanzia e tutela dei giocatori e dei soggetti autoesclusi dal gioco a distanza.

BINGO: Gli investimenti saranno pari a 450 mila euro per ciascuno degli anni 2019-2020-2021, per un totale di 1,35 milioni di euro. Il progetto prevede la predisposizione e l’evoluzione di strumenti informatici di supporto alla gestione del sistema di controllo del gioco e del sistema amministrativo. Il contesto di riferimento del sistema di controllo, quindi, è rappresentato dal gioco del Bingo di sala, nelle varie forme previste dalla normativa vigente, ovvero Bingo di sala tradizionale e Bingo con interconnessione telematica. Gli obiettivi riferiscono a: il supporto al gioco; il controllo centralizzato dei dati di gioco delle sale; il colloquio tra i sistemi elaborativi dei concessionari e il sistema
centrale; la registrazione e la trasmissione dei dati del gioco; il monitoraggio delle attività delle sale bingo; la gestione amministrativo/contabile delle sale bingo; i servizi telematici a supporto del flusso previsto per il rilascio ed il controllo delle autorizzazioni all’esercizio del gioco, propedeutiche all’avvio del gioco effettivo; l’individuazione del gioco anomalo; la consultazione da parte dei concessionari dei dati di gioco pervenuti al sistema e delle relative anomalie e le informazioni di natura amministrativo/contabile.

I benefici riguardano la razionalizzazione delle applicazioni per il monitoraggio dei servizi e maggior efficienza degli Uffici periferici. Ottimizzazione delle prestazioni, affidabilità e scalabilità dei sistemi. Standardizzazione dei processi e ottimizzazione dei flussi informativi con conseguente eliminazione della documentazione cartacea (dematerializzazione dei processi), anche attraverso l’utilizzo dello strumento PagoPA
e della conservazione documentale. un tempestivo ausilio per l’espletamento delle attività inerenti il governo dei sistemi di gioco del Bingo, assicurando la coerenza degli interventi e del funzionamento del sistema. Il supporto strutturato e continuo a tutti i soggetti coinvolti e rispondenza delle funzionalità disponibili alle esigenze dei diversi utenti autorizzati ciascuno per gli ambiti di propria competenza La sistematicità e l’incremento del grado di efficacia dei controlli sui concessionari effettuati in base alle funzioni di verifica dei dati contabili ed amministrativi del gioco e alle segnalazioni di anomalie al fine di garantire la tutela dei giocatori e la trasparenza del gioco.

GIOCHI NUMERICI A TOTALIZZATORE NAZIONALE: Gli investimenti saranno pari a 400 mila euro per ciascuno degli anni 2019-2020-2021, per un totale di 1,2 milioni di euro. Il progetto prevede la predisposizione e l’evoluzione di strumenti informatici di supporto alla gestione del sistema di controllo del gioco e del sistema amministrativo e dei controlli. Tali sistemi comprendono le attività finalizzate al controllo dei dati trasmessi dal concessionario, al controllo dei flussi finanziari connessi alla raccolta dei giochi offerti dal concessionario, nonché alle segnalazioni di comportamenti inadeguati. Il progetto relativo al sistema di controllo e monitoraggio dei giochi numerici a totalizzatore nazionale ha come la predisposizione e l’evoluzione delle piattaforme di gestione e controllo dei giochi numerici a totalizzatore.

I benefici attesi dal progetto sono i seguenti: continuità ed efficienza del sistema di controllo dei Giochi Numerici a Totalizzatore Nazionale (GNTN), ottimizzando le prestazioni e garantendo l’affidabilità e scalabilità dei sistemi; tempestività degli adeguamenti dei sistemi in base alle variazioni della normativa e prassi vigente; supporto strutturato e continuo a tutti i soggetti coinvolti e rispondenza delle funzionalità disponibili alle esigenze dei diversi utenti autorizzati, ciascuno per l’ambito di propria competenza; sistematicità e incremento del grado di efficacia dei controlli sulla regolarità del gioco e sul concessionario effettuati in base alle funzioni di rettifica dei dati di gioco.

GIOCHI IPPICI E SPORTIVI: Gli investimenti saranno pari a 1,15 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019-2020-2021, per un totale di 3,45 milioni di euro. Sono previsti adeguamenti al sistema di gioco relativo alle scommesse a quota fissa e sportive, al sistema di gioco Betting Echange ed alle applicazioni per i servizi di gestione dei concorsi pronostici sportivi. Per quanto riguarda le scommesse ippiche è previsto l’adeguamento del sistema per l’introduzione dell’orario su base H24. Per gli eventi simulati, sono invece previste le verifiche della piattaforme virtuali.

Tra i benefici l’aderenza alle richieste di mercato e disincentivo gioco illegale. Rilancio delle scommesse ippiche in Italia sulla base della legge di bilancio 2018. In quest’ambito sono previsti, il palinsesto complementare dedicato alle corse ippiche, l’introduzione dei disciplinari per ippodromi e allibratori nonché la modifica della ripartizione della posta di gioco per l’ippica d’agenzia a totalizzatore in analogia a quella dell’ippica nazionale (a percentuale).

GESTIONE DELLE CONCESSIONI E DEGLI ADEMPIMENTI DEI CONCESSIONARI DEI GIOCHI: Gli investimenti saranno pari a 1,35 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019-2020-2021, per un totale di 4,05 milioni di euro. Il progetto ha lo scopo di supportare i processi interni all’area monopoli finalizzati alla gestione delle concessioni per i giochi ippici e sportivi e GAD, a partire dalle attività svolte per l’espletamento delle gare pubbliche per l’assegnazione delle concessioni, fino alle attività di gestione e controllo degli adempimenti a carico dei concessionari della raccolta dei giochi ippici, sportivi e delle scommesse su eventi virtuali, previsti dagli schemi di concessione e dalla normativa di settore. Inoltre, ha lo scopo di comunicare al cittadino tutte le informazioni finalizzate alla tutela dei giocatori ed alla trasparenza del gioco. Si tratta di applicazioni e servizi che consentono il colloquio telematico tra i concessionari e gli uffici dell’Agenzia, al fine di ottimizzare e dematerializzare i processi amministrativi, nonché di consentire il controllo della raccolta e dei flussi finanziari generati dai giochi ippici, sportivi e dalle scommesse su eventi virtuali, al fine di eventuali segnalazioni agli organismi di controllo. Uno degli obiettivi del progetto è la realizzazione di soluzioni informatiche integrate per la gestione e il controllo dei processi amministrativi relativi a quegli aspetti del rapporto concessorio che hanno una connotazione trasversale rispetto ai giochi.

I benefici attisi sono la semplificazione, l’ottimizzazione e la dematerializzazione dei processi amministrativi per la gestione e il controllo degli adempimenti a cui sono tenuti i concessionari dei giochi ippici e sportivi e su eventi virtuali. Inoltre, le attività mirano a tutelare i giocatori e la trasparenza del gioco, attraverso le comunicazioni e le informazioni al cittadino relative al gioco.

GIOCO DEL LOTTO E LOTTERIE: Gli investimenti saranno pari a 1,4 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019-2020-2021, per un totale di 4,2 milioni di euro. Il progetto relativo al sistema del gioco del Lotto e delle Lotterie ha come scopo la predisposizione e l’evoluzione di strumenti informatici di supporto dell’attività istituzionale in materia di lotto e lotterie, finalizzati ai seguenti obiettivi: la costituzione e gestione del sistema di controllo e del sistema amministrativo del gioco del lotto e delle lotterie nell’ambito del processo di automazione dell’area Monopoli che comprende attività di produzione software, knowledge base , supporto interno, assistenza ai concessionari nonché presidio dei sistemi in esercizio per la gestione efficiente del gioco; la costituzione e gestione del nuovo sistema della lotteria dei corrispettivi nell’ambito del processo di automazione dell’area monopoli e comprende attività di produzione software, supporto interno nonché presidio del sistema in esercizio per la gestione efficiente della lotteria; il controllo della regolarità del gioco; il supporto per la gestione delle attività tecnico – amministrative
relative al gioco del Lotto e a quelli ad esso accessori o complementari e delle lotterie nazionali istantanee e differite; la gestione delle concessioni lotto e lotterie; il monitoraggio per gli obblighi amministrativi relativi alle convenzioni di concessione; la liquidazione delle entrate e la gestione dei relativi flussi finanziari; la verifica degli adempimenti contabili dei concessionari e dei versamenti eseguiti; la verifica contabile dei conti giudiziali.

I benefici attesi dal progetto sono i seguenti: continuità ed efficienza del sistema di controllo del gioco a distanza, ottimizzando le prestazioni e garantendo l’affidabilità e scalabilità dei sistemi; l’implementazione e la gestione del sistema di controllo delle lotterie; l’implementazione e la gestione del nuovo sistema della lotteria dei corrispettivi; standardizzazione ed ottimizzazione dei flussi amministrativi al fine di ridurre la documentazione cartacea (smaterializzazione dei processi), anche con l’utilizzo della PEC e la conservazione delle pratiche su sistema documentale; tempestività degli adeguamenti dei sistemi in base alle variazioni della normativa e prassi vigente; supporto strutturato e continuo a tutti i soggetti coinvolti e rispondenza delle funzionalità disponibili alle esigenze dei diversi utenti autorizzati (personale interno, concessionario, ricevitorie, ecc), ciascuno per l’ambito di competenza; sistematicità e incremento del grado di efficacia dei controlli sul concessionario effettuati dai Monopoli in base alle funzioni di verifica dei dati contabili ed amministrativi del gioco e alle segnalazioni di anomalie al fine di garantire la tutela dei giocatori e la trasparenza del gioco.

SISTEMA DEI CONTROLLI PER I MONOPOLI: Gli investimenti saranno pari a 1,1 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019-2020-2021, per un totale di 3,3 milioni di euro. Il progetto si inserisce nell’ambito dell’attività di controllo dell’area Monopoli, che ha come fine il conseguimento dei seguenti macro obiettivi: recupero dell’evasione; deterrenza; regolarità amministrativa; antiriciclaggio; lotta al Contrabbando. Inoltre, con riferimento al sistema di monitoraggio e analisi della raccolta territoriale del gioco offerto tramite punti vendita, prevede di fornire all’Agenzia: presentazione dei dati di speso, giocato, vincita ed erario a livello nazionale, provinciale, regionale e comunale, per gli ultimi 3 anni consolidati e l’anno corrente fino all’ultimo bimestre disponibile; presentazione dei dati relativi alla numerosità degli apparecchi e dei punti vendita del gioco fisico divisi per tipologia, a livello nazionale, provinciale, regionale e comunale, per gli ultimi 3 anni consolidati e l’anno corrente; presentazione di opportuni indici statistici in formato cartografico per mezzo di rappresentazioni a mappe di calore; rappresentazione su mappa cartografica della distribuzione dell’offerta di gioco fisico differenziata per tipologia (VLT, AWP, Bingo, Scommesse, giochi numerici) e relativa ubicazione degli
esercizi e apparecchi; visualizzazione dei dati in elenco soggetti per gli esercizi C6/VLT e dei dati disponibili in banca dati per sale Bingo e punti
scommesse; estrazione dei dati sopra citati in formato elettronico; comparazione tabellare e grafica dei dati statistici di Raccolta e Punti Vendita rispetto ai diversi anni di esercizio e per l’aggregato dell’anno in corso fino all’ultimo bimestre disponibile.

Per il Sistema Integrato dei Controlli dei Monopoli: la definizione dei piani e la conduzione delle attività di controllo e accertamento in modo integrato con le altre Direzioni Centrali dell’area Monopoli, gli uffici periferici e gli organismi esterni coinvolti (Guardia di Finanza, Polizia, SIAE, ecc.); l’attività di verifica sui soggetti mediante l’adozione di strumenti e tecnologie definite a priori (check-list, accesso a banche dati, logica Work-Flow, ecc.); la disponibilità dei dati sull’andamento delle attività di controllo sia in termini quantitativi che qualitativi, a livello centrale e periferico; la valutazione nel tempo circa l’efficacia dissuasiva dei controlli nei confronti della reiterazione dei comportamenti anomali (incisività ed efficacia); la valutazione sui ritorni economici dell’attività di controllo svolta (proficuità); la revisione nel tempo delle modalità di conduzione dell’attività di controllo (efficientamento). Per la Lotta al contrabbando: reingegnerizzazione dell’applicazione TTS adeguandola agli standard di usabilità e accessibilità coerentemente con le linee guida dell’AGID al fine di migliorare la manutenibilità del software; completamento della migrazione dei flussi trasmessi in area riservata alla nuova modalità web service disponibile sul Portale Unico dell’Agenzia con particolare riferimento ai flussi degli esiti ispettivi trasmessi dai produttori di tabacco. Per il sistema di monitoraggio e analisi della raccolta territoriale: il monitoraggio puntuale del gioco fisico, sia con riferimento ai dati di speso, giocato, vincita ed erario, sia con riferimento alla numerosità dei punti di distribuzione del gioco; il supporto necessario all’Agenzia ed agli enti locali nelle forniture dati per attività di accertamento su tutte le tipologie di gioco, al fine di contrastare il gioco illegale.

DATAWAREHOUSE E BUSINESS INTELLIGENCE PER IL SISTEMA DEI CONTROLLI: Gli investimenti saranno pari a 3,1 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019-2020-2021, per un totale di 9,3 milioni di euro. L’obiettivo primario del progetto di Datawarehouse e di Business Intelligence è quello di supportare le Direzioni dell’Agenzia nelle attività di controllo e di guida dei due comparti attraverso strumenti di analisi, applicazioni statistiche e monitoraggio delle informazioni. Il progetto si articola nelle seguenti attività principali: evoluzione sistema di BI per i controlli; sistema datawarehouse per l’analisi dei fenomeni di rischio I principali benefici attesi dal progetto sono quelli di rafforzare i sistemi a supporto dell’attività di controllo al fine di identificare ed accertare comportamenti fraudolenti da parte dei giocatori e dei concessionari, nonché analizzare, attraverso un modello statistico, la popolazione dei conti di gioco e individuare i potenziali frodatori.

BUSINESS INTELLIGENCE PER GIOCHI, TRIBUTI, TABACCHI/ACCISE E ANALISI STRATEGICHE: Gli investimenti saranno pari a 1,3 milioni di euro per ciascuno degli anni 2019-2020-2021, per un totale di 3,9 milioni di euro. I sistemi conoscitivi a disposizione dell’Agenzia impattano su quattro aree: Giochi, per la governance e il monitoraggio dell’attuale portafoglio dei giochi; Tabacchi, di supporto e di monitoraggio alla Direzione per le accise e agli Uffici periferici; Tributi, di supporto alle attività trasversali dei giochi e dei tabacchi riguardanti i versamenti delle imposte e i controlli effettuati dall’Agenzia sui diversi operatori; Analisi strategica, di supporto, sia per i giochi sia per i tabacchi, alle decisioni di carattere strategico. In quanto strumenti di supporto al processo decisionale, i sistemi di Datawarehouse e Business Intelligence sono continuamente aggiornati e sviluppati con ulteriori aree di analisi. I benefici attesi dalla evoluzione di tali sistemi sono rappresentati dalla opportunità di avere strumenti che permettono una costante analisi dei dati riferiti alle singole aree di interesse per una attività di tipo decisionale e di monitoraggio.

Per quanto concerne il Piano strategico dell’Agenzia 2019-2021 nell’ambito della Fiscalità tra gli obietti c’è quello di migliorare la sostenibilità in giudizio della pretesa erariale e ridurre la conflittualità con i contribuenti. Tra gli indicatori il numero delle proposte di mediazione in materia di giochi formulate dall’Agenzia rispetto ai ricorsi/reclami presentati dai contribuenti, si tratta di un indicatore volto a misurare l’iniziativa degli uffici nel risolvere le controversie tributarie evitando il contenzioso, per questo sono previste proposte del 70% nel 2019 che rimarrà costante anche nel 2020 e nel 2021. Nell’ambito della Legalità, invece, l’obiettivo di assicurare un ambiente di gioco responsabile e rispettoso della legalità. Tra gli indicatori: l’ndice di presidio della rete dei giochi (escluso scommesse e apparecchi da intrattenimento), è un indicatore volto a misurare il numero degli esercizi con offerta di giochi diversi da scommesse e apparecchi da intrattenimento controllati dall’Agenzia rispetto alla platea di riferimento (censiti), con proposte al 10% nel 2019 e in aumento per il 2020 e il 2021; indice di presidio nel settore dei giochi relativamente agli esercizi che effettuano la raccolta delle scommesse e/o dotati di apparecchi da divertimento ed intrattenimento, si tratta di un indicatore volto a misurare in numero degli esercizi che effettuano la raccolta delle scommesse e/o dotati di apparecchi da divertimento ed intrattenimento controllati dall’Agenzia in rapporto alla platea di riferimento, per cui sono previste proposte al 30% nel 2019 che si mantengono costanti anche nei due anni successivi; tasso di positività dei controlli nel settore giochi (escluso scommesse e apparecchi da intrattenimento), si tratta di un indicatore volto a misurare l’efficacia dei controlli sul numero degli esercizi con offerta di giochi diversi da scommesse e apparecchi da intrattenimento controllati sulla base di una mirata analisi dei rischi, con proposte al 5% nel 2019 e che aumenteranno nel biennio successivo. Continuano gli indicatori: tasso di positività dei controlli nel settore giochi relativamente alle scommesse e apparecchi da intrattenimento, è un indicatore volto a misurare l’efficacia dei controlli sul numero degli esercizi con offerta di giochi relativamente alle scommesse e agli apparecchi da intrattenimento controllati sulla base di una mirata analisi dei rischi, con proposte al 5% nel 2019 e che aumenteranno nel biennio successivo; controlli sulla regolarità dei versamenti dei canoni concessori previsti in convenzione, effettuati dai concessionari, entro 30 gg dal versamento, si tratta di un indicatore di tempestività dell’azione amministrativa con riguardo alla verifica di regolarità dei versamenti effettuati dai concessionari, con proposte al 90% nel 2019 e costante per il 2020 e il 2021; infine, il numero di verifiche delle piattaforme di gioco on line, dei sistemi di gioco VLT, Bingo e scommesse e numero dei controlli sui criteri e sui processi eseguiti dagli Organismi di certificazione dei sistemi di gioco VLT, si tratta di un indicatore volto a mantenere il presidio in merito alla conformità tecnico operativa delle piattaforme di gioco on line, dei sistemi di gioco VLT, Bingo e scommesse, per cui sono previste proposte al 15% nel 2019 che si mantengono costanti anche nei due anni successivi. Per quanto riguarda gli indicatori di outcome: numero esercizi sospesi per effetto dell’attività di contrasto del gioco ai minori con in target di più di 30 nel 2019, e in diminuzione nel 2020 e nel 2021. Nell’ambito della Competitività e sostegno alla crescita, l’obiettivo è quello di facilitare gli adempimenti tributari e migliorare la qualità dei servizi ai contribuenti/utenti. In particolare per il settore del gioco, tra gli indicatori: l’indice di tempestività di rilascio dei nulla osta di esercizio (NOE) per gli apparecchi da intrattenimento ai sensi dell’art. 110, comma 6a) del TULPS (% dei NOE emessi entro 7 giorni dalla richiesta, rispetto al termine di 90 giorni previsto dal Regolamento). E’ un indicatore volto a misurare la riduzione dei tempi di rilascio rispetto al termine fissato, per il quale è previsto un target dell’85% nel 2019, del 90% nel 2020 e del 90% nel 2021. cdn/AGIMEG

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here